www.studio-zizzari.com

 

 

 

Conferenza BIOMEDevice di San Jose - California.

di Angelo Zizzari





* * *

Certamente il settore dei dispositivi biomedicali è uno di quelli in cui l'innovazione tecnologica trova maggiore applicazione, e alla Conferenza BIOMEDevice di San Jose - California, dal 2 al 3 Dicembre 2015 di innovazione ne è stata presentata molta. Oltretutto, considerata la dilagante applicazione dei dispositivi collegati ad internet, secondo le tecnologie IoT - Internet of Things, la conferenza è stata integrata con l'evento “Designers of Things” dedicato alle presentazioni dei progettisti di questi tipi di dispositivi. Inoltre, con l'avvento dei nuovi prodotti elettronici, come ad esempio l'orologio di Apple/ Samsung e gli occhiali di Google, c'è un gran proliferare di prodotti indossabili, con sensori e microprocessori installati ad esempio direttamente nei vestiti o negli scarponi da sci.

La sensazione è che l'innovazione in questo settore stia procedendo a ritmi serrati anche sull'onda delle innovazioni nelle tecnologie di base, un po' come è avvenuto negli anni '60 con la ricerca nel settore aerospaziale derivante dalle missioni Apollo, che ha portato a delle ricadute tecnologiche nei campi dell'aeronautica, dell'elettronica e dell'informatica.



Così l'innovazione dei dispositivi biomedicali segue varie direzioni, come conseguenza dei progressi nei settori dell'elettronica, dell'informatica, delle telecomunicazioni, dell'automazione industriale, della robotica, della meccanica di precisione, dell'utilizzo di nuovi materiali e dell'uso delle energie rinnovabili.

Un primo esempio è quello dell'etichettatura di ogni possibile oggetto della sala operatoria e dell'ambulatorio medico in genere, per il suo tracciamento, la gestione dei magazzini e degli approvvigionamenti, la supervisione e il controllo dei rischi nel suo utilizzo e nella somministrazione di medicinali, l'identificazione e l'associazione certa dei pazienti alle azioni appropriate nella gestione dei processi ospedalieri.

C'è poi la progettazione e realizzazione meccanica di ogni componente e dispositivo utilizzato in sala operatoria, che utilizza largamente le tecnologie delle stampanti 3D e dei dispositivi laser; la robotica e la microrobotica in sala operatoria come strumenti di ausilio alle operazioni del chirurgo, le tecniche di elaborazione delle immagini per il riconoscimento degli oggetti e per una misurazione della loro corrispondenza qualitativa alle specifiche di progetto, l'uso estensivo delle tecnologie wireless e delle tecnologie a radiofrequenza RFID.

Ogni oggetto costituisce un'entità “intelligente” di una popolazione di oggetti interconnessi (Internet of Things) in grado di operare e cooperare per raggiungere obiettivi o per implementare una determinata funzione. Il tutto aumentando notevolmente il margine di precisione, affidabilità ed efficienza, fino a raggiungere quel livello di “resilienza” tipico dei sistemi di reti intelligenti.

E in tutto questo sono presentati nuovi sistemi operativi, nuovi linguaggi di programmazione, nuovi protocolli di sicurezza e di condivisione delle informazioni, nuove tecniche di progettazione e realizzazione elettronica, nuovi prodotti e nuove metodologie di realizzazione di tali prodotti.

In altre parole la parola d'ordine è cambiare, ripensare, reinventare e ridefinire il settore dei dispositivi biomedicali, per andare incontro alle esigenze attuali di compatibilità ambientale, di ausilio e supporto alle funzioni operative, di sostenibilità economica, di adattabilità, di inclusione, di integrazione, di efficienza e corrispondenza a livelli qualitativi elevati, che sono i requisiti fondamentali di ogni sistema organizzativo, sociale, politico o economico che funzioni.

 

(4 Dicembre 2015)

 













* * *

 

 

 

 



Conferenza BIOMEDevice di San Jose - California

di Angelo Zizzari



 

 
Ing. Angelo Zizzari
Piazzale Roberto Ardigo, 42
00142 Roma
ITALY

tel./fax.: +39 06 5405512
E-mail: info@studio-zizzari.com









© Copyright 2016    -    Studio Ing. Angelo Zizzari    -    P.IVA 09831351003    

Disclaimer