www.studio-zizzari.com

 

 

 

Scheda Brevetto N.66

Rasoio elettrico perfezionato.


Riassunto

Un rasoio elettrico perfezionato (10), comprendente:

- un motorino elettrico, e degli ingranaggi di trasmissione del moto, in grado di mantenere una serie di alberi (11a), (11b), (11c), etc., in costante rotazione, rispetto al loro asse longitudinale, ad una velocità predefinita; ed una sorgente di energia elettrica, di alimentazione del suddetto motorino elettrico;
- una serie di lame rotanti, ciascuna delle quali avente una forma a simmetria circolare ed una parte superiore tagliente, e ciascuna delle quali essendo connessa coassialmente all’estremità del rispettivo albero di rotazione (11a), (11b), (11c), etc.;
- una serie di testine rotanti (12a), (12b), (12c), etc., ciascuna delle quali avente una forma a simmetria circolare ed una lamina forata di protezione, detta schermo; ciascuna testina rotante (12a), (12b), (12c), etc., essendo connessa, coassialmente, alla rispettiva lama rotante ed all’estremità del rispettivo albero di rotazione (11a), (11b), (11c), etc.; le suddette lame potendo ruotare nello spazio immediatamente sotto allo schermo, in modo tale che, quando le testine rotanti (12a), (12b), (12c), etc., siano poste a contatto con la pelle di un individuo, eventuali peli sporgenti (16a), (16b), dello stesso individuo possano essere intercettati e tagliati dalle stesse lame rotanti,

caratterizzato dal fatto di comprendere ulteriormente:

- una camera a tenuta stagna (14), posta nello spazio immediatamente al di sotto delle suddette testine rotanti (12a), (12b), (12c), etc., che presenta come uniche aperture verso l’esterno quelle dello schermo delle suddette testine;
- un elemento oscillante (15), preferibilmente costituito da una membrana, che è libera di muoversi in avanti e indietro lungo il proprio asse longitudinale, fino ad un determinato spostamento limite, determinando, quando il rasoio (10) è a contatto con la pelle di un individuo, un livello di pressione dell’aria, contenuta all’interno della suddetta camera stagna (14), che oscilla tra uno stato di depressione ed uno stato di equi-pressione, rispetto alla pressione ambiente; il suddetto moto dell’elemento oscillante (15) essendo generato attraverso una serie di ulteriori ingranaggi, connessi al suddetto motorino elettrico, oppure connessi ad un ulteriore motorino elettrico, adatto ad implementare questo tipo di funzionamento,

in modo tale che la suddetta depressione dell’aria, nella camera stagna (14), generi un effetto di “risucchio”, verso l’interno della camera stagna (14), dei suddetti peli sporgenti (16a), (16b), dell’individuo, e gli stessi peli (16a), (16b), siano quindi tagliati ad una distanza molto più vicina alla loro base, ottenendo così un profilo di rasatura migliore rispetto ai rasoi elettrici tradizionali.

 



 

 

Ritorna all'elenco dei brevetti depositati

 

 

 

 
Ing. Angelo Zizzari
Piazzale Roberto Ardigo, 42
00142 Roma
ITALY

tel./fax.: +39 06 5405512
E-mail: info@studio-zizzari.com









© Copyright 2011. Studio Zizzari.
Disclaimer