www.studio-zizzari.com

 

 

 

Brevetti d'Invenzione

Un brevetto per invenzione industriale tutela una soluzione tecnica (apparecchiatura, dispositivo o procedimento industriale), in grado di risolvere una problematica, che sia in possesso dei requisiti fondamentali di novità, originalità ed applicabilità industriale.
 
Il deposito di una domanda di brevetto per invenzione industriale presso l'U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) conferisce al Richiedente il diritto allo sfruttamento esclusivo in Italia (produzione, commercializzazione, importazione) dell'invenzione rivendicata nella domanda per un periodo di 20 anni a partire dalla data di deposito, fatto salvo il rispetto dei requisiti di brevettabilità.

La domanda di brevetto deve comprendere: un riassunto, nel quale si introduce brevemente l'invenzione, una descrizione, nella quale deve essere descritto in modo sufficientemente chiaro l'oggetto dell'invenzione, in almeno una sua forma di realizzazione, le rivendicazioni, nelle quali devono essere definite le caratteristiche essenziali del trovato che si intendono difendere e tutelare e sulle quali rivendicare il diritto esclusivo di sfruttamento, ed eventualmente delle tavole di disegno, a supporto della descrizione, nelle quali vengono illustrate la forma di realizzazione principale ed ulteriori varianti.

Sono brevettabili oggetti, prodotti, macchine, parti di esse, metodi di fabbricazione purché, come sopra accennato, abbiano i requisiti della novità, originalità ed industrialità. 

Il brevetto conferisce un monopolio temporaneo di sfruttamento sull'oggetto del brevetto stesso, che consiste nel diritto esclusivo di realizzarlo, di disporne e di farne oggetto di commercio, nonchè di vietare a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio,venderlo o importarlo.

Possono costituire oggetto di brevetto:

- Le invenzioni industriali
- I modelli di utilità
- I modelli ornamentali
- Le nuove varietà vegetali
- Le topografie di prodotto a semiconduttori

Il monopolio decorre dalla data di presentazione della domanda e la sua durata varia in base alla tipologia. E' comunque possibile mantenere in vita i brevetti presentando una apposita domanda all'Ufficio brevetti e marchi corredata dal versamento della dovuta tassa di concessione governativa.

DESTINATARI DEL SERVIZIO
Il diritto di depositare il brevetto spetta all'autore dell'invenzione o del modello o ai suoi aventi causa.

COSA FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO
I documenti da presentare per il deposito variano secondo le tipologie di brevetto.

COSTI DEL SERVIZIO
1) Le tasse di concessione governativa variano secondo la tipologia di brevetto e vanno pagate sul c.c.p. n. 00668004 intestato all'Agenzia delle Entrate Centro Operativo di Pescara.
2) I diritti di segreteria.

Deposito di invenzione industriale

L'invenzione industriale (sia essa un prodotto o un procedimento) è una soluzione nuova ed originale di un problema tecnico, atta ad essere realizzata ed applicata in campo industriale.
Chiunque intenda ottenere il riconoscimento della proprietà industriale della propria invenzione sul territorio italiano, deve presentare apposita domanda all'Ufficio brevetti e marchi.
L'invenzione industriale ha durata ventennale a partire dalla data di deposito. Entro un anno dal deposito italiano è possibile estendere i diritti dell'invenzione ai paesi aderenti alla Convenzione di Parigi, usufruendo della data del deposito italiano.
Dopo tale termine dal deposito nazionale, l'estensione all'estero è sempre possibile, ma la priorità sull'invenzione non è rivendicabile.

DESTINATARI DEL SERVIZIO
Persone fisiche o giuridiche interessate all'ottenimento del Deposito di invenzione industriale.

COSA FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO
Per effettuare il deposito dell'Invenzione industriale occorre presentare i seguenti documenti:

-Modulo A in tre copie
-Prospetto A in una copia
-Riassunto dell'invenzione, descrizione della medesima con rivendicazioni delle parti nuove del trovato, disegni e/o foto.
-Una marca da bollo da Euro 14,62 per la copia autentica del verbale di deposito. 

La modulistica e le istruzioni sulle modalità di deposito possono essere scaricate dal sito del Ministero dello sviluppo economico.

COSTI DEL SERVIZIO
I diritti di deposito, reintrodotti col Decreto interministeriale del 2 Aprile 2007,  pubblicato in G.U. il 6/04/07, ed entrato in vigore il 21/04/07, ammontano a :

-Euro 120,00  (se descrizione, riassunto e tavole di disegno non superano le 10 pagine),
-Euro 160,00 (tra le 11 e le 20 pagine); 
-Euro 400,00 (tra le 21 e le 50 pagine); 
-Euro 600,00 euro (se superano le 50 pagine); 
-Euro 50,00 (se descrizione, riassunto e tavole di disegno sono in formato elettronico).         

I diritti di deposito sono  pagabili sul c/c postale n. 668004, intestato all'Agenzia delle Entrate Centro Operativo di Pescara .

Per mantenere in vita il brevetto oltre il quarto anno i diritti ammontano rispettivamente a:

-60 euro (quinto anno);
-90 euro (sesto anno);
-120 euro (settimo anno);
-170 euro (ottavo anno);
-200 euro (nono anno);
-230 euro (decimo anno);
-310 euro (undicesimo anno);
-410 euro (dodicesimo anno);
-530 euro (tredicesimo anno);
-600 euro (quattordicesimo anno);
-650 euro (quindicesimo anno e successivi fino al ventesimo).                                                 

I diritti di segreteria ammontano a Euro 43,00 pagabili sul c/c postale n. 33692005, intestato alla CCIAA di Roma (causale: diritti di segreteria) per il rilascio di copia autentica del verbale di deposito; altrimenti per il rilascio di copia semplice Euro 40,00 senza la marca da bollo da Euro 14,62.  Se la pratica è inviata telematicamente (in formato elettronico) i diritti di segreteria ammontano a 15 euro ed il pagamento delle marche da bollo è assolto in modo virtuale. Per l'invio telematico bisogna accedere al web Telemaco di Infocamere.

Deposito di modello industriale di utilità

Il modello di utilità industriale è un trovato che fornisce a macchine o parti di esse, a strumenti, utensili od oggetti di uso in genere, particolare efficacia o comodità di applicazione o d'impiego.
Chiunque intenda ottenere il riconoscimento della proprietà industriale di un modello di utilità sul territorio nazionale, deve presentare apposita domanda all'Ufficio brevetti e marchi.
Il modello di utilità ha durata decennale a partire dalla data di deposito.
Entro un anno dal deposito nazionale è possibile estendere il diritto ai paesi aderenti alla Convenzione di Parigi.
Dopo il termine di dodici mesi dal deposito nazionale, l'estensione all'estero è sempre possibile, ma non è rivendicabile la priorità.

DESTINATARI DEL SERVIZIO
Persone fisiche o giuridiche interessate all'ottenimento del deposito di modello industriale di utilità'.

COSA FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO
Per effettuare il deposito del modello industriale di utilità occorre presentare i seguenti documenti:

-Modulo U in tre copie
-Prospetto U in una copia
-Riassunto dell'invenzione, descrizione della medesima con rivendicazioni delle parti nuove del trovato, disegni e/o foto.
-Una marca da bollo da Euro 14,62 per la copia autentica del verbale di deposito.

La modulistica e le istruzioni sulle modalità di deposito possono essere scaricate dal sito del Ministero dello sviluppo economico.

COSTI DEL SERVIZIO
I diritti di deposito, reintrodotti dal Decreto interministeriale del 2 Aprile 2007 pubblicato in G.U. il 6/04/07, ed entrato in vigore il 21/04/07,  ammontano a

-Euro 120,00 per il primo quinquennio ;
-Euro 50,00 (se descrizione, riassunto e tavole di disegno sono in formato elettronico);
-per mantenere in vita il modello di utilità per il secondo quinquennio 500 euro.

I diritti sono pagabili sul c/c 668004 intestato all'Agenzia delle Entrate Centro Operativo di Pescara.
I diritti di segreteria ammontano a Euro 43,00 pagabili sul c/c postale n. 33692005, intestato alla CCIAA di Roma (causale: diritti di segreteria) per il rilascio di copia autentica del verbale di deposito; altrimenti Euro 40 per il rilascio di copia semplice e senza la marca da bollo da Euro 14,62. Se la pratica è inviata telematicamente (in formato elettronico) i diritti di segreteria ammontano a 15 euro ed il pagamento delle marche da bollo è assolto in modo virtuale. Per l' invio telematico bisogna accedere al web Telemaco di infocamere.

Deposito di modello ornamentale

Per modello ornamentale si intende un trovato che conferisce ai prodotti industriali uno speciale ornamento, grazie ad una particolare forma o combinazione di linee, colori o altri elementi.
Chiunque intenda ottenere il riconoscimento della proprietà industriale di un modello ornamentale singolo o di un modello ornamentale multiplo sul territorio nazionale deve presentare apposita domanda all'Ufficio brevetti e marchi.
Il modello ornamentale ha la durata di venticinque anni a partire dalla data di deposito. Entro sei mesi dal deposito è possibile estendere l'esclusiva all'estero rivendicando la priorità. Trascorso il termine di sei mesi l'estensione all'estero è sempre effettuabile, ma non è possibile usufruire della data di deposito nazionale per rivendicare la priorità.

DESTINATARI DEL SERVIZIO
Persone fisiche o giuridiche interessate al deposito del modello ornamentale.

COSA FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO
Per effettuare il deposito del modello ornamentale occorre presentare i seguenti documenti:

-Modulo O in tre copie
-Presentazione obbligatoria dei disegni e/o delle foto.
-Una marca da bollo da Euro 14,62 per la copia autentica del verbale di deposito.

E' inoltre facoltativo presentare riassunto e descrizione con rivendicazione delle parti nuove del trovato. Il deposito vale per cinque anni; ogni quinquennio successivo, per un totale di venticinque anni, è necessario fare un'istanza di proroga della protezione.
La modulistica e le istruzioni sulle modalità di deposito possono essere scaricate dal sito del Ministero dello sviluppo economico.

COSTI DEL SERVIZIO
Il Decreto interministeriale del 2 Aprile 2007, pubblicato in G.U. il 6/04/07, ed entrato in vigore il 21/04/07 ha reintrodotto i diritti di deposito, pagabili sul c/c n. 668004 intestato all'Agenzia delle Entrate Centro Operativo di Pescara che ammontano a:

-Euro 100,00 per la domanda di registrazione per un disegno o modello per il primo quinquennio;
-Euro 200,00 per la domanda di registrazione per  più disegni o modelli (deposito multiplo);
-Euro 50,00 per il deposito in modalità telematica.

Per la proroga quinquennuale della registrazione per uno o più modelli oltre il quinto anno, per il secondo quinquennio i diritti ammontano a 30 euro; per il terzo 50; per il quarto 70; per il quinto 80.
I diritti di segreteria ammontano a Euro 43,00 pagabili sul c/c postale n. 33692005, intestato alla CCIAA di Roma (causale: diritti di segreteria) per il rilascio di copia autentica del verbale di deposito; altrimenti Euro 40 per il rilascio di copia semplice e senza marca da bollo da Euro 14,62.  Se la pratica è inviata telematicamente (in formato elettronico) i diritti di segreteria ammontano a 15 euro ed il pagamento delle marche da bollo è assolto in modo virtuale.

Deposito di nuove varietà vegetali

Una nuova varietà vegetale è una varietà nuova, omogenea, stabile e diversa da altre già esistenti.
Chiunque intenda ottenere il riconoscimento della proprietà industriale su una nuova varietà vegetale, a livello nazionale, deve presentare apposita domanda all'Ufficio brevetti e marchi.
La durata del riconoscimento è ventennale a decorrere dalla data della sua concessione; per gli alberi e le viti tale diritto dura 30 anni dalla sua concessione.
Entro un anno dal deposito è possibile estendere l'esclusiva all'estero o mediante procedure nazionali o mediante procedure internazionali di tipo accentrato rivendicando la priorità. Trascorsi 12 mesi dalla data di deposito nazionale, l'estensione all'estero è sempre effettuabile, ma non è possibile rivendicare la priorità.

DESTINATARI DEL SERVIZIO
Persone fisiche o giuridiche interessate all'ottenimento della privativa industriale.

COSA FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO
Per effettuare il deposito di una nuova varietà vegetale occorre presentare i seguenti documenti:

-Modello V1 in cinque copie di cui una in bollo.
-Domanda in bollo per nuova varietà vegetale.
-Descrizione della varietà vegetale in triplice copia.
-Fotografie in triplice copia.
-Dichiarazione di protezione in duplice copia (una in bollo).
-Atto di designazione del costitutore.
-Attestazione del pagamento della tassa di domanda di Euro 236,00 pagabili sul C/C postale n. 668004 intestato all' Agenzia delle Entrate Centro Operativo Pescara.

COSTI DEL SERVIZIO
I diritti di segreteria ammontano a Euro 38,00 pagabili sul c/c postale n. 33692005, intestato alla CCIAA di Roma (causale: diritti di segreteria) per il rilascio di copia autentica del verbale di deposito.

(dal sito della Camera di Commercio di Roma)

* * *

 

 

 

 
Ing. Angelo Zizzari
Piazzale Roberto Ardigo, 42
00142 Roma
ITALY

tel./fax.: +39 06 5405512
E-mail: info@studio-zizzari.com









© Copyright 2016    -    Studio Ing. Angelo Zizzari    -    P.IVA 09831351003    

Disclaimer